Trail dei Colli – 3ª Ecomaratonina di Casalini (28 marzo 2016)

Abbiamo corso la non facile 3ª edizione del “Trail dei Colli – Ecomaratonina di Casalini”, con l’assistenza della FIDAL Nazionale, Regionale e Provinciale, il patrocinio dello CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) e la collaborazione delle Associazioni di Casalini “Segretariato Sociale” e “Noi Insieme”.

Manifestazione inserita nel 1° Memorial “Nicola Convertini”
Trail FIDAL Nazionale
3ª prova “Sulle vie di Brento 2016”

percorsoaltimetriaPERCORSO: Km 21 (altezza minima sul livello del mare 256 metri, massima 358 metri) in un unico giro tra trulli, masserie, uliveti, vigneti, pini, lecci e ginestre, segnalato e controllato dai giudici di gara Fidal, da volontari delle associazioni del territorio e dalle forze dell’ordine; la croce rossa assicurerà il servizio di pronto intervento; sono previsti cinque punti di ristoro.

Le prime foto che pubblichiamo riguardano la “ecopasseggiata 1° Memorial Nicola Convertini” che abbiamo voluto ricordare nella maniera più consona alla nostra associazione… correndo.

Tornando alla gara agonistica, il Trofeo della manifestazione è andato alla ASD TEAM FRANCAVILLA in 4h:53′:53″. Ricordiamo che la classifica a squadre si otteneva sommando i tre migliori tempi individuali della classifica generale finale.

Per quel che riguarda invece le classifiche individuali, alleghiamo la CLASSIFICA GENERALE e qualla di CATEGORIA

La galleria fotografica è stata realizzata da PODISTI.NET che ringraziamo per la presenza.

p1996374975-o257249290-5 p1984034626-o257249290-5 p1895173312-o257249290-5
p1962520797-o257249290-5 p2106399425-o257249290-5 p2007152707-o257249290-5

27 thoughts on “Trail dei Colli – 3ª Ecomaratonina di Casalini (28 marzo 2016)

  1. Buonasera, in ritardo sulla tabella di marcia mi accingo a dare il mio feedback sicuramente positivo in tutto, faccio ormai da 5 anni solo e soltanto Trail-Running in tutta Italia, e questo evento è per me una sorta di rimpatriata in corsa sulle nostre Dorsali Murgesi, poco alte ma molto impegnative, un ringraziamento agli organizzatori che con impegno sicuramente certosino, hanno impeccabilmente segnalato il percorso, quindi contrario con chi ha polemizzato sulla non correttezza delle segnalazioni, non sono in armonia con la classifica finale che prevedeva invece altre prospettive, forse qualcuno non ricorda il regolamento fondamentale dei Trail, ovvero durante la corsa se ci si accorge di non vedere dei segnali entro i 150/200 metri, bisogna tornare indietro fino all’ultimo segnale constatato e seguire così il sentiero giusto, questa è la regola fondamentale della montagna, e chi sbaglia non è l’organizzatore bensì l’atleta non abbastanza attento alla corsa “in natura”, il Trail-Running è tutta un’altra filosofia di corsa e di vita, e sminuirla con inutili polemiche fa soltanto del male a chi crede in questa disciplina e a chi organizza determinati eventi, a cui invece va tutto il mio plauso e un a ben rivederci alle prossime edizioni, magari più impegnative ed emozionanti, cordiali saluti.

    1. Grazie ONORUN, i trail vanno corsi con particolare attenzione perché le indicazioni possono sfuggire alla vista… è pur vero che siamo abituati a correre su strada, dove sbagliare percorso è più difficile, ma le abitudini si possono cambiare… provandoci e riprovandoci!

  2. Ciao ragazzi,
    grazie ancora per la bellissima giornata e complimenti per l’organizzazione (il percorso era segnalato benissimo, ho sentito di qualche lamentela ma secondo me era immotivata).
    Ci vediamo l’anno prossimo!

    Alessandro

  3. Gara favolosa. Per me una delle più belle di sempre. Spero di tornarci al più presto. Ho visto che ci sono molte critiche da parti da alcuni partecipanti, non abbattetevi perché la gente non è mai contenta ed è sempre pronta a criticare. Personalmente non ho avuto nessun problema con il percorso e, non essendo una gara da personal best, qualcuno poteva metterla più sul piano del puro divertimento. FORZA RAGAZZI!!!

  4. Gara F A V O L O S A…F A N T A S T I C A….forse c’è da rivedere qualcosa sulla classifica, per intenderci possibile che tutti hanno fatto la 21km.????

    1. Buon giorno, il percorso è stato duro ma bello, in alcuni tratti le indicazioni NON sono state molto chiare. Per quanto riguarda la classifica, soprattutto in quella femminile, voglio dire che è mancata un’organizzazione di rispetto per coloro che hanno effettuato tutto il percorso. Poi ritrovarsi da una posizione di premiazione sbalzati, non so per quale motivo, dietro di uno/due posti.
      L’anno prossimo, con grande dispiacere, non saremo presenti alla vostra manifestazione.

      1. Siccome è stata una gara unica da consigliare a tutti…celiamo tutto quello che non ha funzionato e ci vediamo il prossimo anno….augurandoci che non ci inviino gli stessi giudici FIDAL…..!!!!!

    2. Grazie Piero e Massimo,
      nessuno ha optato per la 11 km… per quanto riguarda le classifiche, pur non sapendo chi sia stato penalizzato di “uno/due posti”, devo dire a nostra discolpa che queste sono redatte dai giudici FIDAL e quindi, com’è ovvio, non dalla nostra associazione.

  5. Amici della Atletica Casalini desidero ringraziarvi per avermi dato la possibilita’ di correre su un percorso semplicemente stupendo! E sottolineo anche la bellezza dell’arrivo! Arrivederci al prossimo anno.
    Santo Salemi

  6. E’ con enorme piacere che torno a correre questa gara da me affrontata anni fa a luglio, lo faccio anche per i grandi amici di casalini visto che sono stato un loro atleta ma anche per il vecchio cosimino corsa mio grande maestro di corsa.

  7. Buongiorno,
    non vedo nulla che indichi il materiale obbligatorio, riserva d’acqua?
    il percorso è fattibile con normali scarpe da corsa o è più opportuno scarpe da trail?
    Grazie 🙂

    1. Ciao Alina, nelle scorse edizioni la quasi totalità degli atleti ha utilizzato le normali scarpe da corsa senza incontrare difficoltà. Per quel che concerne l’acqua, sono previsti 5 ristori compreso quello finale (quindi circa ogni 5 km).

  8. Ottima location io partecipai all’ultima edizione è veramente organizzata bene naturalmente si tratta comunque sempre di un percorso abbastanza impegnativo ma sicuramente per gli appassionati di Trail e non ,sarà un successo! Quindi serrate bene i lacci calze alte e tanta voglia di correre e divertirsi! Ve la consiglio!
    Vitopantani

  9. Sono certa che sarà una bellissima gara nella natura però non mi sento in grado di correre per 21km… ma la vecchia corsa in montagna da una decina di km non la farete più?

    1. Concordo con Francesca, passare una bella pasquetta sui colli di Cisternino dedicandosi al proprio sport sarebbe bello ma 21 km non sono per tutti

    2. Carissimi Francesca e Michele, non siete stati gli unici in questi giorni a sottolinearci l’eccessiva distanza della gara. Abbiamo allora pensato di predisporre un ulteriore percorso più breve e della durata complessiva di circa 11 km che si svolgerà interamente sullo stesso percorso della 21 km tranne la possibilità a metà gara di scegliere se proseguire per la maratonina od optare per una deviazione ben segnatata che permetterà un taglio di 10 km. A tutti gli iscritti garantiremo il pacco gara ma ci saranno 2 classifiche: quella ufficiale del Trail con la prevista premiazione e quella della 11 km che non prevede però altro premio che aver corso in uno scenario incantevole. A Voi la scelta che andrà presa comunque anche all’ultimo momento nel corso della gara. Ricordiamo infine che per gli accompagnatori abbiamo preparato anche una ecopasseggiata di 5km e 600 metri.

    1. Ciao Antonio, poichè la Federazione non ha richiesto questo tipo di misura per autorizzare l’organizzazione della gara, possiamo indicarti con approssimazione, comunque tale da dare un’idea abbastanza reale, che il dislivello positivo totale è di circa 500 metri.

  10. Segnalate per bene il percorso, nelll’ultima edizione, all’uscita da una masseria a circa 3 km dall’arrivo non c’erano indicazioni.

  11. Alla buon’ora!
    Ma che fine avevate fatto?
    E dopo il rimprovero, sono comunque felice di tornare a correre a pasquetta sui vostri colli. In bocca al lupo.

  12. Salve, se ho ben compreso la mappa, questa terza edizione non ci porterà più sotto i colli… per intenderci a livello di Montalbano e Speziale… giusto?

    1. Ciao Pietro,
      giusta intuizione, diciamo che il percorso è un pò meno difficile delle prime 2 edizioni. Direi a grande richiesta.
      Lorenzo

Rispondi a volpe Annulla risposta